Provincia di Arezzo Regione Toscana

Home > Bacheca > F@cile CAF

F@cile CAF





L’UnitÓ Territoriale ACI di Arezzo, insieme ad altre Strutture periferiche dell’Ente, Ŕ stata selezionata per partecipare all’iniziativa di sperimentazione della piattaforma informatica F@cile CAF.

Si tratta di uno strumento realizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e finanziato attraverso fondi strutturali europei destinati alla programmazione 2014-2020 per facilitare le Pubbliche Amministrazioni che intendano applicare, presso le proprie realtÓ, il modello di eccellenza europeo CAF e sviluppare il correlato miglioramento, nelle aree emerse come critiche dall’autovalutazione stessa.

Il Common Assessment Framework- CAF (Quadro di riferimento Comune per l’Autovalutazione) Ŕ un modello di autovalutazione promosso e approvato nell’ambito delle attivitÓ di cooperazione dei Ministri della Funzione Pubblica dell’Unione Europea, con la collaborazione dell’EFQM (European Foundation for Quality Management), della Speyer School (Scuola di Scienze dell’Amministrazione tedesca) e dell’EIPA (European Institute of Public Administration), per assistere le Pubbliche Amministrazioni (PA) nell’utilizzo di tecniche di Total Quality Management (TQM).

Il modello CAF propone un’analisi di ci˛ che l’Amministrazione fa e di cosa ottiene in termini di risultati rispetto ai cittadini/clienti e, in generale, alle diverse categorie di portatori di interesse.

Diversi i benefici che l’UnitÓ Territoriale ACI di Arezzo intende perseguire aderendo all’iniziativa:

introdurre i principi di Total Quality Management. L’uso del modello CAF favorisce l’acquisizione di una cultura fondata sui principi dell’eccellenza della performance, secondo standard validi in altre PA degli Stati dell’Unione Europea;

valorizzare le buone prassi dell’UT, favorendone la sistematizzazione e la diffusione nel territorio di riferimento. L’utilizzo del modello CAF consente di entrare a far parte di un network europeo che offre alle PA operanti occasioni di confronto e di scambio delle buone prassi in applicazione del modello stesso; rafforzare il coinvolgimento e la motivazione delle risorse impegnate nei processi della Struttura. In applicazione del modello CAF, l’autovalutazione spinge, infatti, le PA a coinvolgere le proprie risorse secondo logiche di empowerment;

misurare e valutare la performance dell’UT con la finalitÓ di individuare le aree di miglioramento. L’utilizzo del modello CAF Ŕ volto alla rilevazione dei livelli di efficacia, efficienza ed economicitÓ della Struttura secondo logiche di spending review;

rafforzare i rapporti con il territorio, nell’ottica di creare delle reti con altre PA al servizio dei cittadini.

Con la partecipazione all’iniziativa l’UnitÓ Territoriale ACI di Arezzo contribuisce al processo di rafforzamento e ammodernamento della capacitÓ amministrativa avviato dall’Ente, al fine di operare a vantaggio di tutti i portatori d’interesse di riferimento e, soprattutto, dei cittadini.

Attualmente l’iniziativa F@cile CAF Ŕ in fase di avvio.

L’UnitÓ Territoriale ACI di Arezzo avrÓ cura, nei prossimi mesi, di fornire informazioni sui relativi sviluppi.