Provincia di Catania Regione Sicilia

Home > Sportello disabili > Viaggi & Turismo: in montagna...

Viaggi & Turismo: in montagna...

Nei parchi abruzzesi sono stati creati diversi itinerari, sentieri e strutture accessibili ai disabili.

Nella provincia di Pescara si può visitare, ad esempio, il Parco Nazionale della Majella.


Il Parco Nazionale della Majella


Il Parco, che si estende su tre province dell’Abruzzo (L’Aquila, Pescara e Chieti), è caratterizzato da molte riserve naturali e oasi di protezione per la tutela delle specie e dei sistemi montani, da ambienti naturali, da aree faunistiche, dalla presenza di diverse specie vegetali e animali, da alcuni beni d’interesse culturale e infine da musei.

All’interno del Parco ci sono strutture attrezzate, musei e sentieri percorribili dai portatori di handicap.

Si evidenziano di seguito quelli presenti in alcuni Comuni dell’ambito provinciale di Pescara.

  • Serramonacesca (PE)


    • Sentiero Fiume Alento - Serramonacesca

Una parte del percorso, lungo il fiume Alento, che parte dalla badia di S. Liberatore e si snoda fino all’alveo, è parzialmente accessibile per persone non vedenti o ipovedenti accompagnate. Si tratta di un percorso lungo 200 metri, di media difficoltà e della durata di circa 10 minuti.


  • Sant’Eufemia a Maiella (PE)


Nella Riserva Naturale di Lama Bianca ci sono due sentieri, di diversa difficoltà, che le persone disabili possono percorrere in quanto realizzati con un fondo di graniglia di cava (calcare bianco) mista a graniglia a base leggermente bituminosa, con staccionate in paleria di castagno e con apposita segnaletica per i non vedenti (pannelli in braille su lamina di alluminio).

Entrambi gli itinerari attraversano boschi di faggio, con notevoli specie floreali tipiche del sottobosco, e zone che ospitano specie animali come l’Orso marsicano, il Lupo appenninico ed il Gatto selvatico, fauna più esclusiva dell’Appennino centrale.


    • Sentiero Grotta Zappano Si tratta di un percorso facile lungo 800 metri circa, lineare e senza variazione di quota, della durata di circa 30 minuti.
    • Sentiero Lama Bianca-Fonte della Fratta Si tratta di un percorso lungo complessivamente circa 3 chilometri; si può però scegliere di percorrere separatamente due sentieri:
    • Il sentiero Lama Bianca lungo 800 metri, di media difficoltà e della durata di 30 minuti;il sentiero presenta una variazione di quota di circa 150 metri e delle pendenze massime del 7%, per cui è percorribile in ambedue i sensi.
    • Il sentiero Fonte della Fratta lungo 2500 metri, di maggiore difficoltà e della durata di 1 ora circa. Tra le caratteristiche storico culturali di questo sentiero è da segnalare l’antico utilizzo del bosco con la presenza degli spiazzi delle antiche carbonaie. Inoltre, presso la Fonte Lama Bianca, che si trova a circa 800 metri dalla partenza, è stata creata un’area pic-nic con servizi riservati esclusivamente ai disabili. Occorre tuttavia ritirare le chiavi presso il Centro di visita.


  • Caramanico Terme (PE)


    • Museo Naturalistico Archeologico “P. Barrasso” Per le persone non vedenti e/o disabili è fruibile la sezione archeologica del museo.

Per qualsiasi ulteriore informazione sul Parco Nazionale della Majella si può contattare:

Centro di Visita del Parco Nazionale della Majella Indirizzo Via del Vivaio 65023 Caramanico Terme (PE) Recapiti Tel. 085 922343 E-mail: majambiente@tin.it


Dove richiedere informazioni


- Per conoscere quali altre località turistiche abruzzesi, al mare o in montagna, offrono strutture e itinerari accessibili a persone con disabilità è possibile contattare:

Regione Abruzzo - Servizio Sviluppo del Turismo

Indirizzo Viale Bovio,425 65100 Pescara

Recapiti tel. 085 7671 fax 085 7672067

sito web www.regione.abruzzo.it

E-mail turismo@profesnet.it



Logo disabili

Ritorna al menù aree tematiche