Provincia di Catania Regione Sicilia

Home > Sportello disabili > L’esito della visita medica

L’esito della visita medica

L’accertamento sanitario da parte dei componenti della Commissione Medica Integrata può concludersi in 2 modi:

  • viene espresso un giudizio medico-legale "all’unanimità"

oppure

  • viene espresso un giudizio medico-legale "a maggioranza"

In base alle nuove competenze attribuite dalla legge all’INPS, a cui viene riservato in ogni caso l’accertamento definitivo, queste due ipotesi prevedono successive modalità operative differenti ai fini della verifica conclusiva dell’handicap/invalidità.


Giudizio medico-legale "all’unanimità"

Se al termine della visita di accertamento il parere dei componenti della Commissione è unanime, verrà redatto un verbale che sarà poi sottoposto, per la validazione, alla valutazione del Responsabile del Centro Medico Legale dell’INPS territorialmente competente (o altro medico dell’Istituto da lui designato).

Se il medico Responsabile dell’INPS dovesse riscontrare elementi che non permettono l’immediata validazione del verbale, la pratica seguirà lo stesso procedimento previsto per il verbale con giudizio medico-legale espresso "a maggioranza" (punto successivo).

Il medico Responsabile dell’INPS ha inoltre la facoltà, nell’ambito della validazione e anche dopo l’invio del verbale, di segnalare posizioni per ulteriori accertamenti alla Commissione Medica Superiore che effettua il monitoraggio complessivo sui verbali.

Il verbale validato definitivo sarà spedito all’interessato direttamente dall’INPS all’indirizzo indicato nella domanda con lettera raccomandata A/R.

L’accertamento sanitario che si conclude con il giudizio "unanime" della Commissione e con il verbale che preveda anche il riconoscimento di un beneficio economico (pensioni, indennità, assegni) dà luogo all’immediata verifica dei requisiti socio-economici e alla contestuale attivazione della procedura amministrativa per l’erogazione della prestazione.

Per altre informazioni sulle provvidenze economiche consultare Approfondimenti sul riconoscimento dell’handicap/invalidità




Giudizio medico-legale "a maggioranza"

Se, invece, al termine della visita medica collegiale il parere dei componenti della Commissione è a maggioranza, gli accertamenti sanitari sono soggetti ad una successiva verifica con riesame degli atti o eventuale disposizione di una nuova visita. Quindi l’INPS sospenderà l’invio del verbale e sarà acquisita la documentazione sanitaria affinché possa essere esaminata dal Responsabile del Centro Medico Legale dell’INPS territorialmente competente (o altro medico dell’Istituto da lui designato).

Il medico Responsabile dell’INPS può:

    • validare il verbale entro 10 giorni

oppure

    • procedere ad una nuova visita medica da effettuarsi entro 20 giorni.

Se viene disposto un nuovo accertamento sanitario, la visita sarà effettuata, oltre che da un medico INPS diverso dal componente della Commissione Medica Integrata, anche da un medico rappresentante delle associazioni di categoria (ANMIC, ENS, UIC, ANFFAS).

Anche in questo caso al medico INPS, che ha funzione di Presidente, compete il giudizio definitivo.

Se oggetto di valutazione è l’handicap o la disabilità (L. 104/1992 e L. 68/1999) sarà presente inoltre un operatore sociale.

La Commissione medica può anche avvalersi di un medico specialista (INPS o comunque già convenzionato con l’Istituto) per una consulenza sulla patologia oggetto di valutazione.


Logo disabili

Ritorna al menù aree tematiche