Provincia di Catania Regione Sicilia

Home > Sportello disabili > Le novità in vigore dal 1° gennaio 2010 per il riconoscimento dell’handicap/invalidità

Le novità in vigore dal 1° gennaio 2010 per il riconoscimento dell’handicap/invalidità

L’art. 20 del D.L. 78/2009 convertito con modificazioni nella L. 102/2009 ha introdotto importanti modifiche e innovazioni nel processo di riconoscimento dell’invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap (L. 104/1992) e disabilità (L. 68/1999) a decorrere dal 1° gennaio 2010.

Questa nuova disciplina, che prevede un nuovo schema organizzativo e procedurale ed un nuovo sistema informatico gestito dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS), ha l’obiettivo di semplificare la vita al cittadino, garantendo:

  • trasparenza, equità ed uniformità di trattamento nei procedimenti su tutto il territorio nazionale;
  • uniformità dei modelli di presentazione della domanda e dei relativi verbali di accertamento, superando così l’attuale disomogeneità a livello locale, e modalità più chiare per il riconoscimento dei relativi benefici;
  • tracciabilità della domanda durante tutte le fasi del procedimento e possibilità di monitorare la pratica grazie al nuovo sistema informatico gestito dall’INPS;
  • disponibilità degli atti tempestiva, grazie alla archiviazione elettronica di tutti gli atti e e degli esiti, registrati telematicamente nella nuova procedura, di tutte le fasi (amministrativa/medica/legale) del procedimento;
  • tempi più rapidi dei procedimenti, riducendo i tempi per la presentazione della domanda, per l’effettuazione delle visite e per l’erogazione delle prestazioni economiche.




Le novità riguardano principalmente:

    • le modalità di presentazione delle domande di accertamento che devono essere inoltrate direttamente all’INPS ed esclusivamente per via telematica;
    • le Commissioni mediche ASL che, in fase di accertamento sanitario dell’invalidità / handicap, sono ora integrate dalla presenza di un medico INPS come componente effettivo;
    • la sistematizzazione, previo accordo con le Regioni, dei procedimenti convenzionali di affidamento all’INPS delle funzioni di concessione delle prestazioni di invalidità civile;
    • il ricorso in giudizio che prevede, nell’ambito del contenzioso giudiziario, unica controparte l’INPS.


Logo disabili

Ritorna al menù aree tematiche