Provincia di Catania Regione Sicilia

Home > Sportello disabili > Altre agevolazioni: i parcheggi

Altre agevolazioni: i parcheggi

Gli stalli di sosta riservati alle persone invalide devono essere delimitati da strisce gialle e contrassegnati sulla pavimentazione dall’apposito simbolo.

Devono essere affiancati da uno spazio libero necessario per consentire l’apertura dello sportello del veicolo, la manovra di entrata e di uscita dal veicolo e l’accesso al marciapiede (art. 40 del C.d.S. e art. 149 del Regolamento di esecuzione del C.d.S.).

E’ bene ricordare che si tratta di parcheggi di sosta temporanea (tempo utile per far scendere il disabile).

Se si trovano i parcheggi riservati ai disabili occupati abusivamente o veicoli in sosta davanti agli scivoli e/o marciapiedi alcuni Comuni hanno previsto uno specifico servizio per poter fornire un intervento celere e tempestivo da parte della Polizia Municipale.

In genere il servizio viene erogato tramite un numero verde appositamente predisposto.

E’ quindi consigliabile informarsi presso il proprio Comune di residenza per verificare l’eventuale attivazione di questo ulteriore servizio pubblico.


Il parcheggio personalizzato (ad personam)


Le persone disabili con particolari condizioni di invalidità, cioè con grave difficoltà o impossibilità permanente di deambulare, possono richiedere uno spazio per parcheggiare riservato (c.d. parcheggio ad personam) in prossimità della propria abitazione o del luogo di lavoro.

Per beneficiare della concessione è tuttavia previsto dalla legge (art. 188 del C.d.S. e art. 381 del Regolamento di esecuzione del C.d.S.) che il disabile interessato:

  • sia abilitato alla guida
  • disponga di un autoveicolo
  • sia già in possesso del contrassegno invalidi rilasciato dal comune di residenza.

Se non sussistono queste 3 condizioni non si ha diritto al parcheggio ad personam.

Si tratta di una agevolazione concessa dal sindaco che, con propria ordinanza, assegna a titolo gratuito un adeguato spazio di sosta individuato da apposita segnaletica che riporta gli estremi del contrassegno invalidi rilasciato al soggetto autorizzato ad usufruirne.

Questa concessione non è un atto obbligatorio ed è limitata solo ed esclusivamente alle zone ad alta densità di traffico; inoltre non è ammessa la richiesta se in spazi interni al luogo di residenza (ad esempio, un cortile condominiale) già esistono le condizioni per la sosta del veicolo.




Una volta ottenuto il parcheggio ad personam:

  • la revisione della documentazione viene effettuata in occasione della scadenza/rinnovo del contrassegno disabili che, di norma, ha validità 5 anni;
  • in caso di decesso del titolare o nel caso di trasferimento di residenza occorre darne comunicazione scritta allo stesso ufficio che lo ha rilasciato affinché possa essere ripristinato lo stato dei luoghi.

La concessione del parcheggio ad personam è gratuita. I tempi per la concessione possono variare da comune a comune.

Il parcheggio ad personam, in quanto personalizzato e numerato, non può essere occupato da nessun veicolo, neanche da altri veicoli muniti di contrassegno invalidi che non abbiano trovato liberi i parcheggi per disabili.


Se si risiede nel comune di Catania


Il Comune di Catania, con deliberazione n. 16 del 30 marzo 2005, ha approvato il “Regolamento per il rilascio dei contrassegni per la circolazione, la sosta e la concessione di stalli dei veicoli dei portatori di handicap”.

  • L’art. 6 consente la sosta gratuita, senza limiti di tempo, nelle aree di sosta a tariffa (strisce blu) qualsiasi sia la società o la cooperativa cui e’ affidato il servizio di controllo. Questa autorizzazione e’ peraltro confermata nella successiva deliberazione comunale n.1659/2007.
  • L’art. 9 del Regolamento disciplina gli stalli personalizzati la cui concessione e’ subordinata al mancato possesso di altro idoneo spazio per la sosta.

In caso di decesso del titolare e in caso di trasferimento di residenza in altro comune occorre depositare il contrassegno presso l’ufficio di Polizia Municipale e darne comunicazione all’ufficio che lo ha rilasciato ( Ufficio Traffico Urbano ). In caso di trasferimento di residenza nello stesso Comune di Catania occorre darne ugualmente comunicazione all’ufficio di Polizia Municipale e all’U.T.U. affinchè sia ripristinato lo stato dei luoghi e venga predisposto un nuovo parcheggio personalizzato presso il nuovo indirizzo.

- Per conoscere gli uffici competenti, la documentazione da presentare, la modulistica e dove richiedere informazioni consultare

Parcheggio personalizzato: uffici, documentazione e modulistica


Se si risiede in un altro comune della provincia di Catania


E’ consigliabile informarsi preventivamente presso il proprio Comune di residenza per conoscere l’ufficio competente e le eventuali diverse modalità da seguire.

Elenco Comuni della provincia di Catania



Logo disabili

Ritorna al menù aree tematiche