Provincia di Cremona Regione Lombardia

Home > DOMANDE FREQUENTI  > PRA > Come si fa a richiedere l’annotazione d’ufficio di una procedura concorsuale?

Come si fa a richiedere l’annotazione d’ufficio di una procedura concorsuale?

Con l’introduzione di nuove procedure informatiche “digitali” e la conseguente riorganizzazione della gestione degli uffici territoriali (GUT), si forniscono alcune precisazioni, per corretta richiesta di trascrizione della sentenza di fallimento. Tali richieste dovranno essere notificate “esclusivamente” tramite PEC e la documentazione comporterÓ l’inoltro dei seguenti allegati:
- istanza del curatore/comm. giudiziale che richiede l’annotazione della procedura, con relativo elenco delle targhe;
- copia del documento identitÓ del curatore/commissario giudiziale; -sentenza/decreto debitamente trasmessa dal curatore via Pec in formato digitale deve essere firmata digitalmente ai sensi dell’art 22 CAD ;  nota di richiesta (mod. PRA NP3C ) debitamente compilata, per ogni targa (il modello “editabile” si pu˛ scaricare dal ns. sito ACI al link: vai alla pagina dedicata del sito
- La notifica della sentenza di fallimento o dell’estratto della sentenza di fallimento pu˛’ anche venire eseguita dall’ufficiale giudiziario su richiesta del curatore fallimentare mediante: consegna diretta da parte dell’ufficiale giudiziario oppure trasmissione di raccomandata giudiziaria. Il curatore fallimentare pu˛ rilasciare copie conformi all’originale, sia in formato analogico che in formato elettronico, del documento originale contenuto nel fascicolo informatico della Cancelleria.