Vai direttamente ai contenuti
Logo Provincia di Firenze Logo Regione Toscana

Home > Visura nominativa attuale e storica richiesta da agenzia investigativa

Visura nominativa attuale e storica richiesta da agenzia investigativa

La visura viene effettuata in base al codice fiscale del soggetto intestatario.

A seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 15/01/2019 delle "Regole deontologiche relative ai trattamenti di dati personali effettuati per svolgere investigazioni difensive o per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria" del Garante per la Protezione dei Dati Personali, aggiornate e riviste alla luce delle disposizioni contenute nel Regolamento UE 2016/679 del Parlamento europeo, l’investigatore privato non può intraprendere di propria iniziativa investigazioni, ricerche o altre forme di raccolta dei dati. Tali attività possono essere svolte solo sulla base di un incarico scritto.

L’investigatore deve eseguire personalmente l’incarico ricevuto, può avvalersi di altri investigatori privati indicati nell’incarico.

La visura nominativa attuale consente di conoscere i veicoli che risultano intestati alla data della richiesta a una persona (fisica o giuridica). La visura nominativa attuale dà evidenza anche dei veicoli radiati o per i quali sia stata annotata la perdita di possesso. In caso di leasing, la visura nominativa attuale riporta i dati relativi al locatore e i dati del locatario. La visura nominativa attuale dà evidenza anche dei veicoli radiati o per i quali sia stata annotata la perdita di possesso.

La visura nominativa storica permette di conoscere quali sono stati i veicoli intestati nel tempo a una determinata persona (fisica o giuridica) e successivamente venduti.


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

1. Copia della licenza rilasciata dalla Prefettura o dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante i dati anagrafici del soggetto che esercita attività di investigazione privata e gli estremi dell’autorizzazione prefettizia rilasciata a suo nome

2. Copia dell’incarico conferitogli da un difensore o da altro soggetto dal quale devono risultare tutte le informazioni imposte dalle Regole deontologiche emanate dal Garante della Privacy:

a) il diritto che si intende esercitare in sede giudiziaria o gli estremi del procedimento al quale l’investigazione è legata

b) le motivazioni che giustificano la richiesta della Visura Nominativa

c) il termine ragionevole entro cui l’investigazione deve essere conclusa

d) l’eventuale delega a nome di un altro investigatore privato.

In sostituzione della copia dell’incarico, può essere presentata una dichiarazione sostitutiva di certificazione che certifichi gli estremi dell’incarico ricevuto e tutte le informazioni presenti nei punti a,b,c,d.

3. Eventuale delega se la richiesta è presentata da un altro investigatore privato, il cui nome deve essere indicato nell’atto di incarico ricevuto dal difensore o da altro soggetto, documento di identità in corso di validità del delegato e fotocopia del documento di identità di delegato e delegante.

4. Copia del documento di riconoscimento della persona fisica che presenta la richiesta, salvo che l’identificazione non avvenga direttamente da parte dell’Ufficio del PRA con l’annotazione dei dati nell’apposito spazio del modulo di richiesta.


MODULISTICA

Il legale rappresentante dell’agenzia investigativa deve compilare e firmare il modulo di richiesta di richiesta di visura nominativa attuale e storica.

Nel modulo di richiesta occorre riportare sempre, oltre ai dati del richiedente, i dati anagrafici completi e la Partita Iva/Codice Fiscale del soggetto per il quale è richiesta la consultazione.


QUANTO COSTA

La visura nominativa attuale costa € 6,00 per ogni nominativo richiesto più € 6,00 per ogni visura su targa estratta da versare alla cassa in contanti o con carte di debito del circuito PagoBancomat, VISA (inclusi V-PAY e VISA Electron) e Mastercard (incluso Maestro) o con le carte di debito prepagate a condizione che si tratti di carte dei circuiti suindicati (non sono pertanto accettate le carte PostePay che non usano i suddetti circuiti). Non sono accettate le carte di credito.

La visura nominativa storica costa € 25,63 per ogni nominativo richiesto, da versare alla cassa in contanti o con carte di debito del circuito PagoBancomat, VISA (inclusi V-PAY e VISA Electron) e Mastercard (incluso Maestro) o con le carte di debito prepagate a condizione che si tratti di carte dei circuiti suindicati (non sono pertanto accettate le carte PostePay che non usano i suddetti circuiti). Non sono accettate le carte di credito.

La richiesta di visura nominativa attuale e storica può essere presentata anche rivolgendosi alle agenzie di pratiche automobilistiche, comprese le delegazioni ACI, con costi per il servizio di intermediazione offerto in regime di libero mercato.

Regolamento U.E. 2016/679 - Informativa privacy del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali nonché alla libera circolazione dei dati: leggi informativa privacy.


STAMPA


torna all’elenco