Vai direttamente ai contenuti
Logo Provincia di Firenze Logo Regione Toscana

Home > Sospensione del fermo amministrativo

Sospensione del fermo amministrativo

La sospensione del fermo amministrativo pu˛ essere richiesta senza prenotare un appuntamento, presentandosi allo sportello del PRA negli orari di apertura al pubblico presenti sul sito.


SOSPENSIONE FERMO AMMINISTRATIVO A SEGUITO RATEIZZAZIONE SOMME

Se l’agente della riscossione accoglie la richiesta di rateizzazione delle somme, il fermo amministrativo non Ŕ cancellato fino al momento dell’integrale pagamento del debito.

A partire dal pagamento della prima rata l’Agenzia Entrate-Riscossione rilascia all’interessato una lettera di consenso all’annotazione al PRA della sospensione del fermo amministrativo. I provvedimenti di sospensione rilasciati dall’Agenzia Entrate-Riscossione prevedono espressamente un termine di 60 giorni per richiedere la relativa annotazione al PRA. Il termine ha carattere perentorio. Se il termine Ŕ scaduto, per poter annotare al PRA la sospensione del fermo amministrativo Ŕ necessario richiedere il rilascio di un nuovo provvedimento di sospensione.

Il provvedimento di sospensione del fermo amministrativo pu˛ essere rilasciato dall’Agenzia Entrate-Riscossione anche in formato elettronico, con successiva stampa a cura del contribuente.

Se gli importi rateizzati non sono versati, l’Agente della riscossione revoca d’ufficio la sospensione del fermo amministrativo.


Documentazione necessaria

1. Certificato di ProprietÓ oppure Certificato di ProprietÓ digitale oppure Foglio Complementare.

2. Provvedimento di sospensione del fermo amministrativo rilasciato dall’agente di riscossione che ha iscritto il fermo amministrativo

3. Documento di identitÓ in corso di validitÓ dell’intestatario

- In caso di veicolo intestato a una societÓ: dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante con documento di identitÓ in corso di validitÓ del legale rappresentante

4. Codice fiscale dell’intestatario

Modulistica necessaria

1. Retro del Certificato di proprietÓ, oppure
- modello NP3C in presenza del Foglio complementare.

Se l’intestatario presenta personalmente la pratica allo sportello del PRA non deve precompilare la modulistica.

2. Se l’intestatario non pu˛ presentare personalmente la sospensione del fermo amministrativo deve compilare e firmare la Delega PRA. Il delegato deve presentarsi personalmente col proprio documento di identitÓ in corso di validitÓ e una fotocopia completa fronte e retro del documento di identitÓ in corso di validitÓ del delegante.

Quanto costa:

- Emolumenti e diritti PRA: esente

- Imposta di bollo: € 32 in presenza di Certificato di ProprietÓ o di Certificato di ProprietÓ Digitale oppure € 48 con modello NP3C se si Ŕ ancora in possesso del Foglio Complementare.

Gli importi previsti per legge si versano alla cassa in contanti o con carte di debito del circuito PagoBancomat, VISA (inclusi V-PAY e VISA Electron) e Mastercard (incluso Maestro) o con le carte di debito prepagate a condizione che si tratti di carte dei circuiti suindicati (non sono pertanto accettate le carte PostePay che non usano i suddetti circuiti).

Non sono accettate le carte di credito.

Le pratiche automobilistiche possono essere svolte curando personalmente tutti gli adempimenti necessari o rivolgendosi alle Agenzie di pratiche auto o Delegazioni ACI. In questo caso vanno previsti costi ulteriori (variabili in regime di libero mercato) per il servizio di intermediazione fornito.

Attenzione

L’annotazione della sospensione del fermo amministrativo consente la circolazione del veicolo, ma non consente l’esecuzione della pratica di radiazione per demolizione o per esportazione.


Attivazione in via sperimentale presso alcuni sportelli dell’Agenzia delle Entrate-Riscossioni (AeR) di un servizio telematico per l’annotazione al PRA della sospensione del fermo amministrativo.

L’ACI e l’Agenzia delle entrate–Riscossione si sono accordate per un progetto sperimentale di semplificazione degli adempimenti amministrativi a carico dei contribuenti automobilisti.

Dal 16 luglio 2018 presso i seguenti sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossioni:

1. Bologna

2. Cagliari 1 - Asproni

3. Catanzaro

4. Firenze

5. Genova

6. Milano 2 - Innovazione

7. Napoli 2 - Vomero

8. Roma 1 - Est

9. Roma 2 - Colombo

10. Torino 1 - Alfieri

l’automobilista in possesso del certificato di proprietÓ digitale (rilasciato a partire dal 5 ottobre 2015) in caso di pagamento integrale della prima rata del piano di rateazione o di c.d. definizione agevolata per un debito per il quale era stato iscritto al PRA un fermo amministrativo, pu˛ richiedere l’annotazione nel PRA della sospensione del fermo amministrativo, versando gli importi dovuti a titolo di imposta di bollo per la sospensione del fermo amministrativo.

Presso questi sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossioni i dati relativi alla sospensione del fermo sono trasmessi telematicamente ad ACI ed Ŕ rilasciata al debitore l’attestazione della sospensione del fermo prodotta dai sistemi ACI.


ALTRI CASI DI SOSPENSIONE DEL FERMO AMMINISTRATIVO

Pu˛ accadere che il contribuente, a seguito di contestazione del fermo amministrativo, ottenga dal giudice un provvedimento di sospensione del fermo amministrativo.

Documentazione necessaria

1. Copia conforme del provvedimento giudiziale che dispone la sospensione del fermo amministrativo oppure dichiarazione dell’Agente per la riscossione del tributo con cui si dispone la sospensione del fermo amministrativo.

2. Certificato di proprietÓ oppure Certificato di proprietÓ digitale oppure Foglio Complementare

3. Documento di identitÓ in corso di validitÓ dell’intestatario

4. Codice fiscale dell’intestatario

5. Se il veicolo Ŕ intestato a una societÓ: dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante con documento di identitÓ in corso di validitÓ del legale rappresentante e una fotocopia completa fronte e retro del documento di identitÓ.

6. Modello NP3C compilato e firmato dal richiedente.

Se le richiesta Ŕ presentata personalmente allo sportello del PRA non occorre precompilare il modello NP3C

7. Delega PRA compilata e firmata dall’intestatario che non si pu˛ presentare personalmente. Il delegato deve presentarsi col proprio documento di identitÓ in corso di validitÓ e una fotocopia completa del documento di identitÓ in corso di validitÓ del delegante.

Quanto costa

- Emolumenti e diritti PRA: esente

- Imposta di Bollo: € 48

Gli importi previsti per legge si versano alla cassa in contanti o con carte di debito del circuito PagoBancomat, VISA (inclusi V-PAY e VISA Electron) e Mastercard (incluso Maestro) o con le carte di debito prepagate a condizione che si tratti di carte dei circuiti suindicati (non sono pertanto accettate le carte PostePay che non usano i suddetti circuiti).

Non sono accettate le carte di credito.

Le pratiche automobilistiche possono essere svolte curando personalmente tutti gli adempimenti necessari o rivolgendosi alle Agenzie di pratiche auto o Delegazioni ACI. In questo caso vanno previsti costi ulteriori (variabili in regime di libero mercato) per il servizio di intermediazione fornito.

Attenzione

L’annotazione della sospensione del fermo amministrativo consente la circolazione del veicolo, ma non consente l’esecuzione della pratica di radiazione per demolizione o per esportazione.



STAMPA


Data ultimo aggiornamento di questo articolo: 12/08/2019


torna alle F.A.Q.

torna alla Guida alle Pratiche Automobilistiche 2