Vai direttamente ai contenuti
Logo Provincia di Firenze Logo Regione Toscana

Home > Perdere il possesso del veicolo per evento non documentabile

Perdere il possesso del veicolo per evento non documentabile

La perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva pu˛ essere presentata agli sportelli del PRA negli orari di apertura al pubblico anche senza prenotare un appuntamento.


Per interrompere l’obbligo del pagamento del bollo Ŕ possibile, in mancanza di altra documentazione di data certa, annotare al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) la perdita di possesso del veicolo sulla base di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietÓ. Con questa pratica si interrompe l’obbligo tributario (bollo) dal momento in cui viene presentata mentre resta dovuto il bollo relativo ai precedenti periodi d’imposta.

La perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva deve essere utilizzata in tutti quei casi che non sono risolvibili tramite le altre formalitÓ PRA, come ad esempio: consegna del veicolo al concessionario poi fallito o resosi irreperibile; vendita a favore di persona della quale si ignorino, in tutto o in parte, i dati essenziali per la trascrizione dell’atto di vendita al PRA; cessazione della circolazione con indisponibilitÓ della documentazione consegnata al demolitore; cessazione della circolazione per cessione a favore di soggetto che ha esportato definitivamente il veicolo; perdita di possesso per furto, sequestro, confisca in relazione alle quali non Ŕ possibile produrre il relativo provvedimento o denuncia perchÚ non pi¨ reperibile a causa del tempo trascorso.


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

1. Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietÓ

Se il veicolo Ŕ intestato a pi¨ persone, oppure sono pi¨ soggetti interessati a richiedere la perdita di possesso, ciascun intestatario o soggetto interessato deve compilare la propria dichiarazione sostitutiva.

I cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia, possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 "limitatamente agli stati, alle qualita’ personali e ai fatti certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici italiani, fatte salve le speciali disposizioni contenute nelle leggi e nei regolamenti concernenti la disciplina dell’immigrazione e la condizione dello straniero".

Ai fini della perdita di possesso al PRA possono compilare solo la seguente: dichiarazione sostitutiva perdita di possesso extra comunitari

2. Certificato di ProprietÓ o Foglio Complementare se ancora nella disponibilitÓ del dichiarante

Se il Certificato di proprietÓ Ŕ stato smarrito o rubato occorre portare la denuncia sporta davanti all’autoritÓ di polizia giudiziaria. Negli altri casi di indisponibilitÓ del documento occorre specificare questo evento nella dichiarazione sostitutiva

3. Documento di identitÓ in corso di validitÓ dell’intestatario o degli altri soggetti interessati

- Se il veicolo Ŕ intestato a una societÓ: dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante e documento di identitÓ in corso di validitÓ del legale rappresentante

- Se il veicolo Ŕ intestato ad associazioni o fondazioni con personalitÓ giuridica: costitutivo o altro atto associativo da cui risulti chi sia il legale rappresentante e documento di identitÓ del legale rappresentante.

- Se il veicolo Ŕ intestato ad un’associazione non riconosciuta: atto associativo da cui risulti chi sia il presidente pro tempore dell’associazione e documento di identitÓ in corso di validitÓ del presidente pro tempore.

4. Codice fiscale dell’intestatario.


CHI PUO’ RICHIEDERE LA PERDITA DI POSSESSO

- L’intestatario del veicolo o chi ne ha la rappresentanza legale

- Gli eredi dell’intestatario del veicolo che devono compilare anche una dichiarazione sostitutiva ereditÓ

- I chiamati all’ereditÓ che abbiano formalmente rinunciato all’ereditÓ, che devono allegare anche la copia conforme dell’atto di rinuncia all’ereditÓ o dichiarazione sostitutiva con gli estremi dell’atto di rinuncia all’ereditÓ depositato in cancelleria del tribunale

- Il Procuratore Legale sulla base di procura generale dell’intestatario, comprensiva di ogni genere di operazioni attinenti al veicolo (sono esclusi i rivenditori in possesso di una procura speciale a vendere, a meno che nella procura non sia espressamente prevista la possibilitÓ di richiedere la perdita di possesso).

- Il curatore fallimentare non disponendo pi¨ il soggetto fallito, intestatario al PRA, del veicolo.


MODULISTICA NECESSARIA

1. Retro del Certificato di ProprietÓ compilato a nome dell’intestatario oppure modello NP3C in caso di indisponibilitÓ del Certificato di ProprietÓ.

2. Se l’interessato non presenta personalmente la pratica di perdita di possesso oltre alla modulistica del punto 1 deve compilare e firmare anche laDelega PRA. Il delegato si deve presentare col proprio documento di identitÓ in corso di validitÓ e una fotocopia completa fronte e retro del documento di identitÓ in corso di validitÓ del delegante.


QUANTO COSTA

- Emolumenti e diritti PRA: esente

- Imposta Bollo € 16,00 con Certificato di ProprietÓ oppure € 32,00 con modello NP3C.

Gli importi previsti per legge si versano alla cassa in contanti o con carte di debito del circuito PagoBancomat, VISA (inclusi V-PAY e VISA Electron) e Mastercard (incluso Maestro) o con le carte di debito prepagate a condizione che si tratti di carte dei circuiti suindicati. Non sono pertanto accettate le carte PostePay che non usano i suddetti circuiti e le carte di credito.

Le pratiche automobilistiche possono essere svolte curando personalmente tutti gli adempimenti necessari o rivolgendosi alle Agenzie di pratiche auto o Delegazioni ACI. In questo caso vanno previsti costi ulteriori (variabili in regime di libero mercato) per il servizio di intermediazione fornito.


ATTENZIONE

Con questa pratica Ŕ annotata la perdita di possesso nell’archivio PRA, ma non Ŕ rilasciato il Certificato di ProprietÓ Digitale.


STAMPA


Data ultimo aggiornamento di questo articolo: 09/07/2019


torna all’elenco