Provincia di Milano Regione Lombardia

Home > DEVE ESPORTARE UN VEICOLO ?

DEVE ESPORTARE UN VEICOLO ?

COSA DEVE FARE

Prenotare l’appuntamento per l’accesso agli sportelli.

Per interrompere l’obbligo del pagamento della tassa automobilistica deve presentare la richiesta di radiazione per esportazione entro il termine di scadenza indicato sul bollo.

Dal 14 luglio 2014 è possibile effettuare la radiazione per esportazione di un veicolo solo se lo stesso è stato già esportato e si è in possesso della copia della nuova carta di circolazione oppure della documentazione comprovante l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero.

Nel caso in cui il veicolo sia stato esportato, ma non ancora reimmatricolato all’estero, la radiazione per esportazione può essere richiesta allegando idonea documentazione comprovante l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero (ad es. documento di trasporto, bolla doganale ecc.).

Leggi la scheda riepilogativa

Se sul veicolo da esportare è iscritto al PRA un provvedimento di fermo amministrativo occorrerà prima cancellare il fermo amministrativo (dopo aver pagato le somme dovute al concessionario dei tributi) e dopo richiedere la "Cessazione della circolazione per esportazione".


CERTIFICATI DI PROPRIETA’ DIGITALI (emessi dal 5/10/15)

Se è stato emesso un certificato di proprietà DIGITALE l’intestatario (o l’avente titolo) deve preventivamente richiederne allo STA la stampa.


COSA DEVE PRESENTARE

RADIAZIONE DI UN VEICOLO GIA’ IMMATRICOLATO ALL’ESTERO

- Il Certificato di Proprietà (CdP) compilato e firmato, in caso di avvenuto ritiro deve compilare il mod NP3C->http://www.aci.it/i-servizi/guide-u... NP3C]

- Copia della carta di circolazione estera o attestazione di avvenuta reimmatricolazione all’estero. In caso di esportazione in Paesi extra UE la sopra citata documentazione deve essere accompagnata da traduzione asseverata.
- Un documento di identità in corso di validità ed una fotocopia.
- Le targhe (qualora non fossero state ritirate dalle autorità estere).

RADIAZIONE DI UN VEICOLO ESPORTATO MA NON ANCORA IMMATRICOLATO
- Il Certificato di Proprietà (CdP) compilato e firmato, in caso di smarrimento deve consegnare la denuncia e compilare il modello NP3B.
- Carta di Circolazione Italiana in originale più una fotocopia e le targhe (anteriore e posteriore). In caso di esportazione in un paese UE, se non ha la disponibilità della Carta di Circolazione, prima di eseguire la pratica di radiazione per esportazione è necessario richiedere un duplicato della carta all’Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile, presentando la denuncia.
- Documentazione comprovante l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero, ad esempio il documento di trasporto o la bolla doganale (leggi la Scheda riepilogativa )
- Un documento di identità in corso di validità ed una fotocopia.

Attenzione: in caso di esportazione verso un Paese Europeo, la carta di circolazione viene annullata e restituita, mentre in caso di esportazione extra UE la carta viene ritirata.


CHI DEVE PRESENTARE
- L’intestatario del veicolo.
- Chi è in possesso di titolo idoneo (per esempio un atto di vendita a proprio favore non trascritto al Pra).
- L’erede con dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti la qualità di erede.
- Una persona delegata dall’intestatario munita di delega, del proprio documento di identità più una fotocopia e copia del documento d’identità del delegante entrambi in corso di validità.
- Si ricorda che il CdP o il mod. NP3b devono essere sottoscritti dall’intestatario e dagli eventuali cointestatari o eredi.


QUANTO COSTA

Esportazione verso un paese UE o SEE
- se ha il Certificato di Proprietà € 57,48
- se il Certificato di Proprietà è stato smarrito, rubato o ritirato dall’Autorità estera o se dispone del foglio complementare € 73,48

Esportazione verso un paese extra UE
- se ha il Certificato di Proprietà € 45.50.
- se il Certificato di Proprietà è stato smarrito, rubato o ritirato dall’autorità estera o se dispone del foglio complementare € 61,50.

Può pagare in contanti o con carta Bancomat aderente ai circuiti PagoBancomat, Visa (inclusi V-Pay e Visa Electron), Mastercard (incluso Maestro) o con carte prepagate aderenti ai medesimi circuiti. Non è possibile pagare con carte di credito.


DEVE SAPERE CHE

Il Certificato di Radiazione per esportazione è rilasciato a vista in formato DIGITALE.

Se sul veicolo è iscritto un fermo amministrativo si potrà trascrivere l’esportazione solo dopo averlo cancellato presentando il provvedimento di revoca.

Se sul veicolo è presente una ipoteca non scaduta oppure un vincolo di natura giudiziaria (es. sequestro, pignoramento, congelamento di beni, ecc.), sarà necessario allegare alla richiesta di radiazione per esportazione il provvedimento di dissequestro o di revoca del pignoramento o comunque altro provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria, che autorizzi l’esportazione del veicolo o dal quale sia possibile evincere il venir meno del gravame.


Torna alla pagina precedente