Vai direttamente ai contenuti
Provincia di Milano Regione Lombardia

Home > DEVE REISCRIVERE UN VEICOLO STORICO CANCELLATO D’UFFICIO?

DEVE REISCRIVERE UN VEICOLO STORICO CANCELLATO D’UFFICIO?

COSA DEVE FARE

Prenotare l’appuntamento per l’accesso agli sportelli.

Se deve reiscrivere un veicolo d’interesse storico cancellato d’ufficio, puo’ farlo conservando le targhe ed i documenti originali.

- Se è l’intestatario precedente a richiedere la reiscrizione a proprio nome, occorre presentare una dichiarazione di proprietà autenticata;
- Se la reiscrizione è richiesta a nome dell’acquirente occorre produrre l’atto di vendita autenticato.

Il venditore deve sottoscrivere la dichiarazione di proprietà, o l’atto di vendita, davanti ad un soggetto abilitato all’autentica della firma.

L’autentica della sottoscrizione della dichiarazione di proprietà o dell’atto di vendita può essere effettuata presso il nostro Ufficio solo se contestualmente viene presentata la pratica di reiscrizione del veicolo storico.

Se l’autentica della firma viene effettuata presso l’Ufficio Provinciale Aci, occorre presentarsi muniti di marca da bollo da € 16,00 (acquistabile in tabaccheria).


COSA DEVE PRESENTARE

- La dichiarazione di proprietà, o atto di vendita, autenticato o da autenticare.

- Il modello NP2 scaricabile on line.

- La carta di circolazione più una fotocopia ed il foglio complementare originali in visione (il foglio complementare verrà restituito all’intestatario, previa dichiarazione sostitutiva)
- La copia del certificato di iscrizione ad uno dei registri storici indicati dall’art. 60 del Codice della Strada (ASI, FMI, Storico Lancia, Storico Fiat, Storico Alfa Romeo), e successive modifiche.
- La copia del versamento delle tasse automobilistiche relative al triennio precedente, maggiorate del 50%
- Un documento d’identità (in corso di validità) di chi presenta più una fotocopia.


CHI DEVE PRESENTARE

- L’intestatario, munito del documento di identità in corso di validità più una fotocopia.
- Una persona delegata dall’intestatario munita di delega, del proprio documento di identità più una fotocopia e fotocopia del documento di identità del delegante, entrambi in corso di validità.


QUANTO COSTA

- I veicoli storici pagano l’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) in misura ridotta e precisamente € 51,65 le autovetture e € 25,82 i motoveicoli.

Il totale da pagare, comprensivo di emolumenti e bolli, sarà quindi:

- € 126,65 per le autovetture
- € 100,82 per i motocicli

Può pagare in contanti o con carta Bancomat aderente ai circuiti PagoBancomat, Visa (inclusi V-Pay e Visa Electron), Mastercard (incluso Maestro) o con carte prepagate aderenti ai medesimi circuiti. Non è possibile pagare con carte di credito.


DEVE SAPERE CHE

Dopo aver effettuato la reiscrizione al Pubblico Registro Automobilistico, deve rivolgersi alla Motorizzazione per il collaudo e l’aggiornamento della carta di circolazione.

In caso di assenza delle targhe originali e della carta di circolazione, il veicolo dovrà essere preventivamente reimmatricolato presso la Motorizzazione

Il Certificato di Proprietà è rilasciato a vista in formato DIGITALE.


Torna alla pagina precedente