Vai direttamente ai contenuti
Provincia di Taranto Regione Puglia

Home > Avvisi > Nuova normativa radiazioni per esportazione

Nuova normativa radiazioni per esportazione

A partire dal 14 luglio u.s., alle formalitÓ di radiazione per esportazione dovrÓ essere allegata la copia della carta di circolazione estera, o comunque una attestazione di avvenuta reimmatricolazione all’estero. Tale copia, inoltre, in caso di esportazione extra-UE, dovrÓ essere accompagnata da traduzione asseverata. Se la radiazione viene richiesta quando il veicolo non Ŕ stato ancora reimmatricolato all’estero, Ŕ possibile richiederne comunque la cancellazione, a patto che alla pratica venga allegata, oltre alla carta di circolazione italiana, al Certificato di ProprietÓ e alle targhe, una documentazione che dimostri l’avvenuto trasferimento del veicolo all’estero (ad es. bolla doganale). Se il veicolo oggetto di esportazione fosse gravato da ipoteche non scadute, pignoramenti o sequestri, sarÓ necessario, ai fini della radiazione, un atto di assenso da parte del creditore o un provvedimento di dissequestro o la revoca del provvedimento da parte dell’autoritÓ giudiziaria. Per i motivi sopra esposti Ŕ quindi buona norma, prima di procedere alla richiesta di radiazione, effettuare una visura PRA per verificare l’eventuale esistenza di ipoteche non scadute o gravami vari.

ATTENZIONE : nella scheda esplicativa allegata vengono schematizzati i vari casi di esportazione e la relativa documentazione necessaria , sia principale che equipollente . Per visualizzarla, clicca qui